La Via Francigena Laziale in bicicletta

La Via Francigena è un antico percorso di pellegrinaggio religioso e culturale, che assieme agli altri due assai noti in Europa, il Cammino di Santiago e la Via per Gerusalemme, è stato percorso per molti secoli da viandanti e viaggiatori con spirito di fede, ma non solo, attraversando quattro nazioni, Inghilterra, Francia, Svizzera ed Italia. Ripropone in sostanza il viaggio di pellegrinaggio che il vescovo anglosassone Sigerico percorse da Canterbury in Inghilterra fino a Roma per recarsi in visita dal Papa Giovanni XV nel lontano anno 990 d.C  e che descrisse con grande perizia e completezza in un diario, tuttora custodito alla storica British Library di Londra, con le sue settantanove tappe (quarantasette in territorio italiano) ed i suoi complessivi circa 1800 Km.

Negli ultimi anni, grazie anche alla riscoperta ed al rinnovato interesse per i percorsi di viaggio cosiddetti lenti ed all’impegno e lavoro di alcune associazioni nazionali e locali, turistiche e spesso di volontari, il percorso è stato valorizzato, in buona parte segnalato, pubblicizzato con libri, media informatici (applicazioni con le tracce, siti online, https://viefrancigene.com, il sito ufficiale dei pellegrini ), incontri sul territorio (interessante il recente Francigena Fidenza Festival) e reso fruibile per chi vuole percorrerlo a piedi, in bicicletta, a cavallo ed anche in auto (con alcune  varianti per questi ultimi tre mezzi di trasporto per renderlo più agevole), dotandolo di indicazioni sul posto, fornendo assistenza, alloggi e punti di sosta e ristoro anche nel nostro paese.

Molto interessante e culturalmente assai valido il percorso in Italia, che consente di visitare ed attraversare città e borghi di grande pregio, luoghi di interesse molto suggestivi, campagne e colline di grande fascino, boschi solitari e selvaggi, fiumi e torrenti talora importanti, laghi ameni e tranquilli ed è stato suddiviso in tre grandi tappe, dal passo del Gran San Bernardo a Fidenza, da Fidenza a Siena, da Siena a Roma (reperibile anche in una valida pubblicazione dell’editore Ediciclo, “La Via Francigena in bicicletta”).

Anche la nostra Associazione BiciLiberaTutti ha voluto dare un contributo significativo alla valorizzazione di questo importante percorso proponendo nell’anno in corso tre uscite in MTB su una buona parte del tracciato della nostra regione, il Lazio, da Viterbo a Roma, con l’impegno e la collaborazione di chi questa Via la conosce bene e l’ha percorsa più volte da solo ed in compagnia e ne conosce storia e luoghi.

Le tre tappe che abbiamo percorso, in parte condizionate anche dallo sportarsi facilmente con il treno per raggiungere i punti di partenza e di arrivo, sono state da Viterbo a Capranica, da Capranica a Campagnano (con una deviazione alla stazione ferroviaria di Cesano per il rientro), da Campagnano (sempre raggiunto percorrendo a ritroso la strada dalla stazione di Cesano) a Roma fino a piazza San Pietro, meta suggestiva dell’interessante e significativa pedalata.

Abbiamo attraversato e visitato città e paesi interessanti e pedalato in luoghi fortemente suggestivi come Viterbo, la tagliata etrusca in uscita, Vetralla, i noccioleti della Tuscia, Capranica (nella prima tappa), Sutri con la necropoli etrusca, la chiesa della Madonna del Parto, l’anfiteatro romano, Monterosi con i suoi vasti campi di golf e la chiesa di San Giuseppe, il parco regionale della Valle del Treja con le cascate di Monte Gelato, Campagnano con il suo caratteristico e pittoresco centro storico (nella seconda tappa), il parco di Veio con la valle del Sorbo  ed il santuario della Madonna del Sorbo, il piccolo borgo antico di Formello ed infine la pista ciclabile lungo il Tevere da Labaro a ponte Milvio e fino al centro di Roma (nella terza ed ultima tappa).

Un lungo percorso in bicicletta, circa 120 Km complessivi, tra natura, storia, arte e cultura divertente e di grande fascino che speriamo di ripetere anche in futuro e che fortemente consigliamo a tutti gli amici ciclisti.

Cesare Albanese

Cesare Albanese

Appassionato della bicicletta e socio FIAB da molti anni con forte preferenza per la MTB. Non sono un ciclista urbano ma pratico cicloescursionismo frequentemente, soprattutto nel fine settimana. Ho partecipato a numerosi cicloviaggi sia in Italia che nel resto di Europa, organizzati, in gruppo ed anche individuali autonomi. Non disprezzo assolutamente la e-bike, ne posseggo una MTB con cui mi diverto moltissimo. Ho piacere di pedalare insieme a mia moglie ed i miei amici e nelle uscite della nostra associazione sempre molto piacevoli e ben organizzate. Prediligo i percorsi su strade sterrate e sentieri ma anche su strade asfaltate secondarie e ne conosco numerosi soprattutto nella zona a nord di Roma e intorno al lago di Bracciano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Aggiungi un'immagine (Solo JPG)